Responsabile della ricerca

Dr Elena Antelmi

 

2022
I

Il problema:

L’insonnia cronica è un disturbo altamente prevalente nella popolazione generale e con importanti implicazioni mediche. Secondo le linee guida europee, il trattamento di prima linea è la terapia cognitivo-comportamentale (CBT) che tuttavia in Italia è disponibile solo in pochissimi centri specializzati. L’obiettivo sarà dunque quello di sviluppare un modello di CBT da somministrare mediante dispositivo virtuale.

L’insonnia cronica è uno dei disturbi neurologici più frequenti nella popolazione generale, sfiorando una prevalenza superiore al 30%. Il disturbo ha delle importanti ripercussioni sia sulla qualità di vita del paziente, che come fattore di rischio per lo sviluppo di malattie internistiche, neurodegenerative e psichiatriche. Secondo le linee guida europee, il trattamento di prima linea è rappresentato dalla terapia cognitivo-comportamentale (CBT) che, tuttavia, in Italia è disponibile solo in pochissimi centri specializzati. In America sono sviluppati testati ed approvati due dispositive digitali per la cura dell’insonnia che hanno dimostrato una efficacia sovrapponibile a quella della CBT vis a vis.

Con questo progetto, tramite l’interazione tra il Centro di Medicina del sonno del Dipartimento di neuroscienze, Biomedicina e Movimento, una startup di terapia digitale e l’informatica, ci proponiamo di sviluppare e di testare per la prima volta in Italia l’efficacia un dispositivo di Digital Therapeutic. Tale dispositivo dopo validazione potrà essere e messo a disposizione di quanti soffrono di questa rischiosa condizione medica e applicato anche all’insonnia secondaria a patologie internistiche e neurologiche.

Rilevanza

Tale progetto è quanto mai urgente, considerando l’alta incidenza dell’insonnia, le sue conseguenze per la salute del paziente e l’assenza sul territorio italiano di figure volte a fornire la terapia di prima linea. Se la il progetto dovesse dare i risultati attesi, il prodotto potrà essere proposto come prima linea di trattamento dell’insonnia cronica a livello nazionale ed internazionale.

You might also like